di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XVI
Numero 689 del 15 dicembre  2019
Tel. 346 8046218
Cinema: L'ultima risata Stampa E-mail
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA A CURA DI BIAGIO GIORDANO
L'ultima risata

 L'ultima risata, (Der letzte Mann), di Friedrich Wilhelm Murnau, con Emil Jannings, Maly Delschaft, Max Hiller, Emilie Kurz, Georg John. Produzione: Decla/Ufa, Germania, anno 1924, film muto, bianco e nero, durata 75 minuti.

  Gli anni venti in Germania sono gli anni dell'espressionismo cinematografico, un'arte visiva nuova che prendeva in considerazione ciò che non aveva ancora una voce estesa e che pur esisteva da tempo: l'inconscio. Un altro linguaggio, fondato su una logica inusuale, misteriosamente racchiusa tra le pieghe di una coscienza divisa.

Un linguaggio che Sigmund Freud riuscirà a decodificare rendendolo formulabile nel linguaggio comune. Grazie a un lavoro sull'interpretazione dei sogni che avrà riconoscimenti scientifici in tutto il mondo, gli effetti terapeutici della psicanalisi nelle sedute analitiche diverranno fondamenti di una nuova cura.

L'ultima risatapur non essendo un film di forte impronta espressionistica, ne utilizza però alcune le forme, quelle che portano a un impatto visivo un po' più moderato, dando al razionale del linguaggio della coscienza dello spettatore la possibilità di interpretare efficacemente, e senza scosse, ciò che l'inconscio dei personaggi cifra in una logica altra. 

Gli aspetti onirici si combinano con il linguaggio più diretto della comunicazione ampliando la composizione visiva del comportamento umano, arricchendolo di uno spessore psicologico e letterario enigmatico che suscita una curiosità di forte valenza anche spettacolare.

Il film. Grandi attività angolari, oscillatorie, acrobatiche della macchina da presa immessa su lunghi binari, autentica personalità aggiunta, che chiarisce con una vera e propria scrittura per immagini ogni emozione dei personaggi protagonisti delle scene: un lavoro artistico straordinario che riesce a rendere inutili le didascalie.

 

      Biagio Giordano  

I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

 
 
 
        
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information