GLI AFORISMI DI MAURO COSMAI
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 656 del 24 marzo  2019
Tel. 346 8046218
LA RASSEGNA STAMPA DELLA SETTIMANA 
I messaggi schizoistituzionali Stampa E-mail
Scritto da MAURO COSMAI   
   

I MESSAGGI SCHIZOISTITUZIONALI

Mauro Cosmai *

 Viviamo (anche se, magra soddisfazione, non solo noi) in uno Stato schizoide che lancia messaggi terrorizzanti sui danni del fumo e ne detiene il monopolio, che impone limiti di velocità e costruisce automobili che fanno più di duecento all’ora, che dichiara di promuovere la cultura e invita maghi e astrologi in televisione, che promette cifre da sogno senza fatica grazie a lotterie e affini. Il gioco d’azzardo sarebbe vietato ma la cronaca riporta di disoccupati e pensionati che bruciano i risparmi di una vita, di casalinghe suicidatesi dopo aver perso tutto quello che avevano e non avevano, di impiegati di banche che rubano dove lavorano per tentare il colpo grosso della vita arrivando alla rovina.


 Povera gente (anche riguardo la materia grigia, inutile nasconderlo) che distrugge l’esistenza nell’inseguimento del guadagno immediato e senza sacrifici, che esercita sempre un fascino irresistibile. La miseria morale d’altronde è gemella dell’ottusità: certe trasmissioni promettono l’estrazione di numeri vincenti senza che gli assidui telespettatori si chiedano il perché di tanto assurdo altruismo La valenza antipedagogica (nonché antietica) del denaro facile è indiscutibile ma pubblicizzata dalle stesse Istituzioni, una schizofrenia di Stato ben strutturata e motivata dalla necessità di reperire denaro da ogni dove per alimentare parassiti anche o soprattutto privati.

Patologia peraltro difficile da nascondere in quanto, come in tutte le personalità doppie o multiple, il soggetto stesso, lo Stato, si scopre difendendo in continuazione, obtorto collo, leggi e ordinanze atte a combattere l’abuso della credulità popolare (ma è un discorso che riguarderebbe anche le religioni). Il divieto di fumo proviene dall’apparato stesso che difende a denti stretti un privilegio economico; non a caso le prime opposizioni all’occupazione austriaca di Milano che precedettero le famose “Cinque giornate” riguardavano il boicottaggio del consumo di tabacco, monopolio d’oltralpe.


Vi sono ancora precise leggi contro i rumori molesti, l’inquinamento acustico, ma ogni televisore o impianto stereo può raggiungere volumi impensabili anche per i più duri d’orecchi, con la gioia dei soliti cerebrolesi. Anche i più torpidi alla fine si accorgono di essere parte di un sistema che seduce e inganna ma rivendicano a modo loro, che in pratica vorrebbe dire (tentare di) fregarlo con le sue stesse armi. Ma chi aspira a posti di lavoro solo su misura, chi pensa che il solo fatto di venire al mondo implichi diritti senza doveri, chi (storia vecchia) vede il mondo diviso in due grandi categorie, chi froda e chi viene frodato, infoltirà sempre le schiere dei partecipanti a questi immortali (e immorali) giochi di società

 * psicoanalista - sessuologo
   (docente universitario)

 Gli aforismi di Mauro Cosmai

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Ultime da UOMINILIBERI

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





Banner
Banner

dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa



 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information