TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 672 del 14  luglio  2019
Tel. 346 8046218
Cinema: Ipotesi di complotto Stampa E-mail
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA A CURA DI BIAGIO GIORDANO
IPOTESI DI COMPLOTTO

 Ipotesi di complotto, di Richard Donner, con Mel Gibson, Julia Roberts, Patrick Stewartanno, anno  1997, genere thriller, Usa, 135 minuti.

 Jerry Fletcher (Mel Gibson), è un Taxista socievole che ama parlare a lungo con i clienti, ma lo fa stranamente,  usando metafore, simboli, similitudini, retoriche che hanno  a che fare per lo più con la sua misteriosa situazione esistenziale. Quest'ultima risulterà allo spettatore, via via che il film narrativamente si struttura, molto problematica, dalle cause oscure, situata nel contesto di uno sfondo logico che il gioco ellittico, tipico del cinema, rende illeggibile fin verso il finale. 

Jerry alla guida del suo Taxi a volte si distrae, proprio per la sua incontenibile verbosità, rischiando gravissimi incidenti. 

Egli ama raccogliere informazioni minute attraverso i giornali per mettere in relazione logica certi fatti e situazioni politiche apparentemente isolate. Un lavoro che lo porta a prevedere fenomeni nel mondo impressionanti, come complotti omicidi verso grandi uomini di stato o personaggi altolocati della sicurezza.

Jerry teme di essere scoperto in questa sua attività da agenti segreti. Ha perciò attrezzato il proprio appartamento con una serie di sistemi anti intrusione e di difesa,   ha addirittura reso indistruttibile il suo immobile da possibili incendi, rivestendolo tutto di una camicia di acciaio di notevole spessore.

Egli espone più volte i suoi sospetti, in modo dettagliato ma un po' confuso, sia ai suoi clienti del taxi che ad Alice Sutton (Julia Roberts) funzionaria dell'ufficio della procura, donna avvenente, che Jerry ama segretamente ma non solo, il coinvolgimento verso quella donna sembra andare oltre l'attrazione sensuale, stranamente, come se ritenesse che in qualche modo, che non gli è chiaro, quella donna potesse dare delle risposte a un proprio oscuro disagio.

 Un giorno Jerry viene sequestrato da alcuni agenti della Cia capeggiati dallo psichiatra dottor Jonas, che lo segregano in una fabbrica abbandonata, lo legano in una sedia a rotelle  e gli iniettano del lsd, Jerry riesce a fuggire mordendo sul naso Jonas che gli chiedeva insistentemente qualcosa che lui non ricordava.

Da quel momento la sua vita è in pericolo, e Jerry cerca febbrilmente Alice Sutton, sia per avere una protezione che per districare i contenuti della sua memoria che appare sempre confusa ma in procinto di dare alla luce qualcosa di importante. 

Chi è veramente il dottor Jonas, e il taxista Jerry Fletcher che rapporti ha avuto in passato con lui e con il padre di Alice Sutton, assassinato?

 Film giocato tutto su un personaggio di strada, popolare, come è il taxista, la cui vita apparentemente semplice sfocia su una realtà molto complessa richiamando nello spettatore per via empatica, partecipazione e identificazione, fino al termine del film, che con il suo doppio finale da una parte raggira dall'altra rispetta il codice morale del senatore Hays. (Omaggio al film di Scorsese Taxi driver)

  Biagio Giordano  

 

I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

 
 
 
NEW
        
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information