TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XIV
Numero 644 del 9 dicembre 2018
Tel. 346 8046218
LA RASSEGNA STAMPA DELLA SETTIMANA 
l 95% degli italiani non “allena” il proprio cervello Stampa E-mail
Scritto da IL DUBBIO   

I RISULTATI DEL TEST DI BRAINZONE. IT, REALIZZATO DA NOVARTIS

Il 95% degli italiani non “allena” il proprio cervello

Gli italiani “trascurano” il proprio cervello. Il 95% non lo allena e non lo stimola adeguatamente. Il 24% risulta “Brain to be trained”, che definisce chi per le cattive abitudini (poco riposo notturno, dieta squilibrata e stress) non si prende abbastanza cura del proprio cervello, mentre il 71% risulta “Brain lover”, ovvero persone che, pur consapevoli dell’esistenza di strategie per conservare al meglio la propria materia grigia, non si ricordano spesso di adottarle.

 


 

Nel quadro finale gli italiani risultano stanchi, stressati e con il frigo pieno di cibi non brain- friendly, secondo i primi risultati del test di Brainzone. it, il progetto per conoscere meglio il proprio cervello e imparare a prendersene cura, realizzato da Novartis, con il patrocinio di Società italiana di neurologia (Sin) e Associazione italiana sclerosi multipla (Aism), presentati a margine del 49. esimo congresso della Società italiana di neurologia a Roma. Le cattive abitudini degli italiani emergono chiaramente dalla fotografia delineata da questi primi risultati raccolti su un campione di oltre 1.000 persone. Il 46% non dedica il giusto spazio al riposo notturno, fase essenziale e insostituibile per il nostro organismo e per la salute del nostro cervello, mentre solo il 13% adotta una dieta brain- friendly, un altro tassello essenziale per mantenere intatte le proprie capacità cognitive, come ad esempio mangiando almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno e limitando il consumo di dolci. 


 

POCO RIPOSO NOTTURNO, DIETA SQUILIBRATA E STRESS: SONO QUESTE LE PRINCIPALI CATTIVE ABITUDINI EMERSE SU UN CAMPIONE DI OLTRE MILLE PERSONE

Il 33% degli intervistati ha la sensazione di non aver imparato cose nuove nell’ultimo anno, mentre il 65% preferisce l’allenamento del proprio fisico (in palestra) rispetto a quello del cervello. In questa panoramica che analizza il difficile rapporto tra italiani e cervello il dato che risulta più allarmante è che quasi il 67% è in preda a una vera e propria ossessione per lo smartphone; il 19% controlla mail e stories continuamente, mentre il 48 % ammette di fare ‘ scroll’ sul proprio display più di quanto necessario. Il progetto Brainzone.it, alla sua quarta edizione, quest’anno da spazio alla “Brain Wellness”. Un’area on line dove stimolare e potenziare le proprie funzionalità cognitive utili nella vita di tutti i giorni, sviluppato da un team di esperti. Un percorso al termine del quale ognuno riceverà la valutazione sui propri progressi e i suggerimenti per poter mantenere attiva la propria funzione cerebrale e mentale.

 

IL DUBBIO

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





Banner
Banner

dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa



 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information