TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XIV
Numero 629 del 29 luglio 2018
Tel. 346 8046218
 
TORNIAMO A SETTEMBRE
LA RASSEGNA STAMPA DELLA SETTIMANA
La collezione dei burattini Gambarutti Stampa E-mail
Scritto da LAURA CANDELO   

Un patrimonio artistico e storico dimenticato:

la collezione dei burattini Gambarutti

 Questa settimana, abbiamo deciso di fare il punto della situazione riguardo la collezione dimenticata dei burattini Brigati Gambarutti, per capire come stiano attualmente le cose e se sia cambiato qualcosa dall'ultima volta in cui si era parlato di quest'argomento.

  


 

Giovanna Gambarutti, figlia del burattinaio Pierluigi, ultimo esponente della dinastia dei marionettisti originari del Basso Piemonte, deceduto nel 1995, continua la sua battaglia, affinchè questa collezione di 280 burattini, ereditata dal padre, non venga dimenticata.

Da 20 anni, gli stessi sono conservati in una cantina a Valloria, coperti da teli che li proteggono dalla polvere.

Giovanna e la madre Graziella sono stufe di questa situazione ed in precedenza, Giovanna aveva già anche lanciato degli appelli attraverso altre importanti testate giornalistiche, rivolgendosi al sindaco di Savona, ai vari assessori della città e scrivendo anche all'assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo, sperando in un intervento della Regione, anche se la stessa non le ha mai risposto.

 

 

 

A tutt'oggi, Giovanna ha ricevuto solo delle promesse che però, sono rimaste tali, in quanto, concretamente, dal 1995 non è cambiato nulla!

Il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, in un comunicato stampa dello scorso Novembre, pubblicato su “ Il Secolo XIX”, in risposta all'appello della Gambarutti, per una sollecitazione e valorizzazione della collezione, aveva promesso che sarebbe andata a visitare la collezione dei burattini Brigati Gambarutti, dichiarando che la stessa fosse un vanto per la città, ma asserendo anche che: “purtroppo, viste le condizioni in cui versa il bilancio comunale, non è stato possibile acquistare la collezione come richiesto da

Giovanna, ma nonostante ciò, durante il mio mandato elettorale, c'impegneremo ad individuare soluzioni percorribili affinchè tutta la città possa ammirarla”.

Da allora, tutto tace!

 


 

Giovanna Gambarutti, nella video intervista che segue, continua ad asserire che: “Servirebbe un fondo europeo, per rivalutare e dare la giusta collocazione a questa splendida collezione, anche rivendendola ad un ente o ad un privato locale, o anche straniero.

Una mostra permanente, un museo tematico o anche dei laboratori per bambini con problemi potrebbero essere un'ottima soluzione per questi 280 burattini, dall'importantissimo valore affettivo, nonché patrimonio storico d'immensa importanza”.

 

LA VIDEO INTERVISTA

 LAURA CANDELO 

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 






chiamaci su Skype

Il mio stato

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner

dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information