TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 673 del 21 luglio  2019
Tel. 346 8046218
Suggerimenti turistici di luoghi artistici: Essaouira Stampa E-mail
Scritto da BIAGIO GIORDANO   

SUGGERIMENTI TURISTICI DI LUOGHI ARTISTICI

Essaouira

 Essaouira è una città del Marocco situata nella regione del Marrakech-Safi. La città si trova a circa 172 km a nord di Agadir e a  127 km a sud di Safi. Attualmente è il principale porto da pesca del Marocco.

La città vecchia è stata inserita nella elenco dei patrimoni dell'umanità dell'Unesco.

Secondo le informazioni attinte da una certa tradizione, la città venne costruita da ricchi commercianti cartaginesi che si imposero sulle popolazioni berbere della zona.

In poco tempo la città si sviluppò e divenne un importante scalo commerciale, con diverse rotte saldamente acquisite, tra cui quella molto importante verso il Golfo di Guinea. Intorno al III secolo a.C. i berberi ebbero però la meglio sui fondatori della città e vi instaurarono una sorta di monarchia.

La terza guerra punica portò il regno berbero di Essaouira sotto l'influenza commerciale di Roma grazie alla quale fiorì a Essaouira l'industria della conservazione dei prodotti e della colorazione delle stoffe a base di porpora.

Dal 42 d.c. la città non fu più indipendente, perché essa venne annessa alla nota provincia romana della Mauretania tingitana.

Nel VII secolo, la città fu conquistata dagli arabi, la cui cultura amministrativa e sociale si affermò nella città per diversi secoli per poi impoverirsi irrimediabilmente, in seguito la città venne rivitalizzata da intraprendenti marinai portoghesi, che la ribattezzarono dandogli il nome di Mogador.

Stranamente con l'arrivo degli europei cominciarono a fiorire comunità ebree, che risultarono molto attive in vari campi guadagnandosi la fiducia del sultano, esse divennero importanti mediatori economici tra gli interessi della città rappresentati dal sultano e gli scambi e progetti vari di investimento proposti dai commercianti stranieri.

Da sottolineare anche una caratteristica turistica importante. Protetto da un muro merlato di fronte all'oceano, la sqala de la kasba come si vede dalle foto è un'antica batteria di cannoni di bronzo, fusi in Spagna sotto Filippo III alla fine del XVIII secolo. Essi sono orientati verso le isole porporine

 

 Biagio Giordano

 

 

 
 
 
 

 
 
 
 
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information