TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 676 del 15 settembre  2019
Tel. 346 8046218
La ricetta di Lorenza Giudice Stampa E-mail
Scritto da LORENZA GIUDICE   

 BURIDDA FREDDA di baccalà

 

Quando si parla di #buridda apriamo un capitolo vastissimo e di rispetto quasi religioso; parliamo delle zuppe a base di pesce.

Il fondo  può essere bianco o rosso, con pezzetti di pesce tagliati a coltello, olio, pinoli, capperi, a volte funghi o acciughe. Noi liguri distinguiamo il piatto del ponente da quello del levante, quindi savonese o genovese, però quando si parla di questa pietanza straordinaria si intende quasi sempre la BURIDDA di STOCCAFISSO.

Vorrei accogliere le prime giornate calde in leggerezza e stupire il palato di tutti gli amici che mi seguono, #anchesenza tradire la tradizione dello stoccafisso. Una ricetta gustosa e leggera che non necessita di soffritto e di aglio: la buridda di baccalà.

DOSE: per 4 persone

INGREDIENTI: Baccalà pre affettato fette 8Pomodori cuore di bue 6Olio EVO bicchieri 1Capperi sotto sale 25Olive taggiasche 20Pinoli italiani 40Sale in cristalli solo se amate il salato, Zucchero grezzo di canna qb (dipende dall’acidità del pomodoro)Peperoncino fresco qbPepe qb, Crema di olive per guarnire qb.
STRUMENTI: ciotola, tagliere, coltello, pentola
COTTURA: fuochi 12 minuti
DIFFICOLTÁ: facile


PREPARAZIONE:

Lavare e spelare i pomodori

Romperli, schiacciarli con le mani sino a ottenere liquido e pezzi

Versare l’olio nella pentola

Unire i pomodori a freddo senza far soffriggere l’olio

Aggiungere il sale e lo zucchero

Prima di terminare la cottura aggiungere i capperi accuratamente lavati e asciugati, i pinoli, il peperoncino

Cuocere sino a quando l’olio si divide dal pomodoro

Lasciare riposare sino a completo raffreddamento

Versare in un piatto fondo e disporre due fette di baccalà crudo in centro

Servire con una fetta di pane rustico tostata nel forno

CONSIGLI:

Non lasciatevi tentare da mettere il baccalà mentre il fondo è caldo o diventerà gommoso.

La Spagna tratta il baccalà da centinaia di anni quindi il carpaccio dell’Islanda che uso da sempre è Rafols (Barcellona).

Ci sono comunque moltissimi prodotti eccellenti. 

L’Olio Ligure e le olive non hanno bisogno di presentazioni, ne uso diversi #Olio&Orti , #Sommariva#Terre Taggiasche, i Pinoli sono italiani di #Noberasco, i Capperi piccolini sotto sale di Pantelleria  sono di Sommariva, i pomodori di Albenga, che dire…  il piatto se è buono non è merito mio.

Ci vediamo domani.

CURIOSITÁ:

Differenza sostanziale tra baccalà e stoccafisso:

Messo sotto sale, si chiama baccalà.

Essiccato al sole, si chiama stoccafisso o pesce palo (perché essiccato su pali di legno)

 

 

  VISITATE IL SITO E IL BLOG DI LORENZA GIUDICE

   Con Lorenza puoi

SPERIMENTARE una cucina innovativa

FERMARE le emozioni di un istante

RIPOSARE in dimore esclusive

VIAGGIARE tra i sensi e la storia

RIVIVERE i tuoi momenti più belli

DARE nuova vita a un progetto nel cassetto

  

Tutto questo anchesenza

http://www.anchesenza.com/

http://www.anchesenza.com/blog/

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information