di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 684 del 10 novembre  2019
Tel. 346 8046218
Il “consumo del territorio” mai finalizzato al Turismo... Stampa E-mail
Scritto da GUIDO LUCCINI   
Il “consumo del territorio”...
...mai finalizzato al Turismo.
“Ma il Turismo è … un’ Industria?”….

 Sul consumo del territorio troviamo infinite pagine di geologi e di politici, tutte orientate a dismettere la costruzione di altri metri cubi. A parte il fatto evidente che questi giusti propositi andavano presi molto prima e … non è mai troppo tardi, (meno naturalmente il nostro caso), nessuno dice MAI esattamente che cosa abbiamo costruito sino ad oggi, veramente in più, del necessario!... e attenti … continuiamo!... Leggiamo allucinanti disquisizioni sulla conservazione del suolo nelle zone Agricole, talmente ciniche, insistenti e fuori luogo, da farci finalmente comprendere che ci hanno sino ad ora raccontato un mondo che non c’è!!

 Come si possono convincere gli Italiani che tra i 9milioni di alloggi VUOTI costruiti nelle nostre più pregiate zone balneari, siano le villette in collina che “hanno consumato e consumeranno il territorio”, quando dal 1960 in avanti ci hanno illusi che Residence, R.T.A., C.A.V. Case x Ferie, avrebbero portato quel LAVORO nel Turismo in cui abbiamo sempre creduto, ma che “L’enorme Territorio che è stato necessario, Consumato in questo tragico modo” non ci ha MAI dato, ne ci darà, MAI….!! Nessun tipo di LAVORO!! 

 
La fiorita di Varigotti 22 R.T.A.   Posti di lavoro indeterminato = 0
 
Negli anni ’60 essendo difficile vendere seconde case, gli Italiani cosa fanno? Si inventano la Multiproprietà …. Circuiscono un bel numero di sfortunati sino a che la MagistraturA… tardi ma…interviene. Passano così ai Residence, termine francese a cui corrisponde la totale proprietà di un alloggio di 38 mq. ma, dove non ci puoi prendere la RESIDENZA … nonostante il termine francese; e dovresti, come recita l’atto notarile, affittarlo ai turisti, ma nel timore che te lo sciupino …  te lo tieni per un po’ … condonandone poi la destinazione d’uso … PRIVATO! La Magistratura interviene, e dopo una ventina di anni …. Tutto si aggiusta!! Cambiano allora termine, R.T.A. Residenza Turistico Alberghiera di 38 mq. ! Anche qui se il notaio specifica che il turista lo affitterebbe … c’è il termine RESIDENZA, che in lingua Italiana pare abbracci anche la tua … invece no! La RESIDENZA è solo per chi ci RISIEDE in VACANZA … per te c’è il Magistrato che a Grosseto te ne sequestra 800 scaraventando fuori casa chi non le ha affittate ai turisti! Cambiamo così ancora, C.A.V. Casa Albergo Vacanza sempre di 38 mq. ma, visto che anche qui la Magistratura, con un balzo non comune in Italia, capisce l’inghippo…. siamo alle solite. Ma guai a scoraggiarsi e propongono ora il CondoHotel (Condominio nell’Hotel) sempre di 38 mq. ove, avendo da sempre RISIEDUTO in un condominio …. chissà, …. la Magistratura sta già alacremente studiando il tipo di intervento….

Ed è così che abbiamo distrutto Migliaia e migliaia di metri quadri di terreno, ubicandovi Milioni e Milioni di inutili metri cubi, con la scusante di DARE LAVORO per costruire MANUFATTI finalizzati assurdamente ad un TURISMO inventato da personaggi incompetenti, in malafede, che hanno distrutto in modo definitivo qualsiasi speranza nel futuro dei nostri giovani.

E QUESTO è il VERO CONSUMO del TERRITORIO perpetrato e che si continua a perpetrare,.. in tutto il nostro povero PAESE!!  

 
Clicca sull'immagine per leggere l'articolo  

 L’unico intervento auspicabile sulle Industrie Turistiche Alberghiere Esistenti senza CONSUMARE ALTRO TERRITORIO, è quello di trasformarle in Nuove Residenze Turistico Alberghiere di 18 mq. x 2 persone autosufficienti che, acquistando una tale porzione dell’Industria ne possano godere i previsti privilegi Industriali, dando così LAVORO INDETERMINATO al personale - alberghiero x tutti i 12 mesi dell’anno.

I privilegi saranno: l’IVA al 4% quale N.R.T.A. ; e la totale esenzione fiscale prevista x le nuove aziende produttive di Lavoro Indeterminato.

I proprietari residenti (o chi x essi), saranno obbligati x contratto a risiedere stabilmente nell’Industria Alberghiera a differenza delle attuali R.T.A. di 38 mq. che si presentano a centinaia di migliaia, Vuote, Inquisite, Sequestrate o Occupate stabilmente dai proprietari, che a dispetto della Loro nominale ma Vietata Residenzialità agiscono in modo difforme e spregiudicato accaparrandosela, con le conseguenze ormai note a tutti!

Le Nuove vere Residenze Turistiche Alberghiere di 18 mq. x 2 soggetti, costituiranno il ceppo di riferimento di un’Industria che come tale, necessita assolutamente di riferimenti Stabili ed Efficienti.

Riferimenti che affrancati dalla popolazione esistente, costituiranno il primo vero rilancio occupazionale nel Settore Turistico a tutt’oggi completamente disatteso se non addirittura contrastato.

E’ evidente che la Riattività Costruttiva dell’Esistente Alberghiero costituirà la possibilità di progettare nuovi complessi Alberghieri di dimensioni internazionali che, sempre organizzati soggettivamente come le N.R.T.A. di 18 mq. di cui sopra, costituiranno una valida, proficua competizione alle esistenti, alternative Turistiche di altri Paesi.                                                                        

Dobbiamo finalmente riconoscere comunque, che a differenza del totale silenzio del Pres. Regionale ing. Burlando alla mia del 17/01/2014, il nuovo Presidente Giovanni Toti ha convenuto l’esistenza del problema, che, sino ad ora, è sempre stato,… mi si conceda il termine,  “ misconosciuto” ! ….. Attivando il Suo Gruppo di Lavoro.  

     

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo
Colonie Milanesi di Celle Ligure 28 R.T.A.70 camere  Posti di lavoro indeterminato = 0
 
La precisa documentazione progettuale relativa ad un Hotel chiuso da 4 anni è stata così proposta dal nostro gruppo di studio:

 x email al Presidente  della Regione Giovanni Toti 08/06/2015;

 personalmente all’Assessore Marco Scajola il 27/01/216;

 x email all’Assessore Giovanni Berrino 02/02/2016;

 x email al Dir. Sez. Turismo dott. Luca Fontana il 02/02/2016;

 personalmente al Dir Sez. Turismo dott. Michele Pagani e geom. Schenone Mario il 30/04/2016;

 x email al Pres. Federalberghi Dott. Americo Pilati il 18/04/2016;

 personalmente ai tecnici incaricati dal Commissario Prefettizio del Comune di Spotorno dott. Andrea Santonastaso il 28/04/2016;

I progettisti Ing. Berriolo Giorgio e Per. Ind. Luccini Guido

 

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo
 
 N.B. A verifica, e sui precisi luoghi degli interventi, è stata da noi posta ai tecnici Comunali, la seguente specifica:  “Ad oggi, fra tutte le unità ricettive Alberghiere del vostro Territorio, trasformate in parte o totalmente in R.T.A. di 38 e + mq., avete MAI constatato l’assunzione anche di UN solo posto di lavoro INdeterminato?”... La Loro risposta è stata: …… NO!!!....

Da cui si desume che anche negli altri 3MILIONI di queste pseudo-ricettività-alberghiere costruite negli ultimi 40anni, non si riscontrano certamente assunzioni di LAVORO INDETERMINATO!!   

Abbiamo chiesto un incontro con i Sindacati dei Lavoratori, a cui questo problema è stranamente sfuggito da sempre, e rimanendo in attesa di risposte, confidiamo che i loro interventi occupazionali, seguano finalmente i percorsi da noi indicati…!!!

…..Intervenendo su come abbiamo sino ad ora “CONSUMATO il TERRITORIO”, e come intendiamo “CONSUMARE” quello che ancora ci resta…!!! 

  Savona 08/05/2016             Guido Luccini

 

Breve memoria x gli aventi causa.

   La situazione: “TURISTICA – URBANISTICA e COMMERCIALE” in ITALIA è come segue:

 

 Abbiamo visto negli ultimi 60anni, progettare, costruire e vendere ... 9milioni di case di civile abitazione vuote oltre i 21milioni esistenti e necessari per la nostra residenza.

Contemporaneamente abbiamo visto riprogettare e vendere un 50% delle vecchie strutture ricettive, trasformandole in altre migliaia di case di civile abitazione vuote.

Come non bastasse abbiamo continuato a veder costruire e vendere R.T.A. e C.A.V. di 50 mq. e +, trasformandole in altre migliaia di … case di civile abitazione vuote.

OGGI: Sindaci,  Urbanisti,  Banche, e impresari-commerciali dopo aver per 60 anni congestionato   il Paese di … case di civile abitazione vuote. …..!!!!  non sapendo fare altro …continuano inesorabilmente!!! UNICO PAESE AL MONDO !!!!

 

Su Google:

 - La Spagna e Guido Luccini

 - Mercato del lavoro la riforma del turismo

 - Questo è turismo?

 

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information