di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 684 del 10 novembre  2019
Tel. 346 8046218
Piattaforma Maersk. Ai cittadini vadesi... Stampa E-mail
Scritto da Amare Vado e Vivere Vado   
   

AI CITTADINI VADESI

Brutte ipotesi su Sindaco e compagni:

DILETTANTI ALLO SBARAGLIO O IMBONITORI PROFESSIONISTI


 

 

Non si chiede di essere a favore della piattaforma, ma di essere Amministratori affidabili: responsabili, trasparenti, coerenti.

E soprattutto onesti, ammettendo che la piattaforma non è più quella voluta da Peluffo, nè da Giacobbe, né dalla stessa Giuliano

È quella che, fin dal lontano 1999, volevano Maersk ed Autorità Portuale: poca spesa e tanti vantaggi per loro, nessuno per Vado

 

ENNESIMA VARIANTE: PIATTAFORMA MAERSK TUTTA INTERRATA!!

La notizia impone una riflessione sulle responsabilità dei protagonisti.

Autorità Portuale e Maersk non sono nostri interlocutori diretti, perché il loro obiettivo è quello di terminare l’opera al più presto e di aumentare il loro potere e peso economico.

Nostro primo interlocutore è il Sindaco, cui spetta il compito di rappresentare e difendere gli interessi della comunità di Vado, non quelli di altri. E allora …

…PARLIAMO DEL SINDACO

È UN SINDACO PERICOLOSO?

Dichiara di non avere le competenze per giudicare la variante e di aspettare il parere tecnico della VIA perché non vuole ripetere l’errore del caso Tirreno Power, per il quale si trova indagata.

L’argomentazione non è difendibile sul piano logico: in realtà rischia di fare il bis proprio non opponendosi alla variante e quindi non tutelando né i cittadini, né se stessa.

A nostro parere non serve un tecnico per capire che il fattore circolazione delle acque influisce su un territorio dal punto di vista sanitario, ambientale, economico.

Ma se davvero il Sindaco avesse fiducia nei pareri tecnici, coerentemente non avrebbe, a suo tempo, ritirato il ricorso sui dragaggi, che era pendente al Consiglio di Stato.

Sì, è un Sindaco pericoloso!

 

 È UN SINDACO ZERBINO DI AUTORITÀ PORTUALE?

Ha rinnegato gli impegni del suo programma elettorale, che prevedeva di ottenere da Autorità Portuale nuovi vantaggi per Vado. Invece sono a rischio anche opere complementari previste nell’Accordo di Programma: il casello, il masterplan e la darsena, la messa in sicurezza del Segno, il trasferimento del Gheia…

Con l’ultima variante è pronta a rinnegare anche le conquiste di Peluffo, che aveva fatto accettare l’opera proprio con l’impalcato, oggi annullato e sostituito da terrapieno per poter risparmiare e finanziare così la diga foranea, necessaria per difendere la piattaforma.

Ma non erano già finanziate tutte le opere? Solo oggi i cittadini di Vado scoprono che non è vero.

Il Sindaco invece lo sa da almeno tre mesi, ma ha tenuto la notizia ben chiusa nel suo ufficio, anche questo per agevolare gli interessi di Autorità Portuale e di Maersk.

Dulcis in fundo:

-trasforma Palazzo Comunale in uno sportello pubblicitario a disposizione di Autorità Portuale.

La contraddizione è palese: di fatto promuove il progetto sul quale dichiara di astenersi.

-subisce in silenzio le dichiarazioni di Miazza, che declassa a “politici” gli accordi sottoscritti, intendendo che non sono vincolanti; il Sindaco a parole li rivendica, ma se avesse ragione Miazza?

Forse i sottoscrittori sapevano di stare somministrando ai vadesi aria fritta invece di garanzie.

Sì, è un Sindaco zerbino!

 

È UN SINDACO FURBO?

Delegata dal Pd, come Giacobbe, a far passare la piattaforma a qualunque costo, finora ha potuto tenere buona la gente con i soldi trovati pronti nelle casse comunali, impiegandoli in lavori pubblici. Spera così di deviare l’attenzione dal tema del lavoro, sul quale rischia il suo maggior fallimento: è dimostrato che, su piattaforme come quella di Vado, le ricadute occupazionali sono irrisorie.

Forse riuscirà anche a dimostrare che la piattaforma totalmente interrata meglio favorirà l’occupazione.

Forse alla prossima variante ci verrà a dire che anche il turismo ne trarrà vantaggio.

Sì, è un Sindaco furbo!

A Vado non serve la furbizia. Servono onestà ed autonomia.

 

AMARE VADO E  VIVERE VADO

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information