Settimanale Anno XVI
Numero 715 del 28 giugno 2020
Tel. 346 8046218
Inaugurazione Fior d’Albenga 2016 Stampa E-mail
Scritto da SELENA BORGNA   
 
Inaugurazione Fior d’Albenga 2016

 Mi sento in dovere di ringraziare i Comuni del comprensorio, Floras, l’Istituto Agrario che ha realizzato in Largo Doria un’aiuola dedicata all’ormai famosa tartaruga Hemis, i 4 quartieri e tutti i responsabili dell’ufficio turismo”, sono state le parole del consigliere delegato al turismo del comune di Albenga Alberto Passino all’inaugurazione di “Fior d’Albenga” avvenuta sabato 26 marzo alle ore 11 alla presenza delle autorità civili e religiose della città, che per un mese vedrà il suo centro storico diventare un enorme giardino fiorito.

 

“Devo ringraziare il sindaco Giorgio Cangiano per l’opportunità che ha dato al mio paese di poter creare un’aiuola in questa bellissima manifestazione e questa è per noi un’opportunità unica, che vede rinnovarsi lo spirito di Expo”, ha invece commentato il sindaco di Cisano Sul Neva Massimo Niero. Molto simili le parole del primo cittadino di Andora Mauro De Michelis :”Devo dire grazie all’amministrazione albenganese per questa opportunità per cui ho scoperto che molti turisti che sono venuti ad Andora hanno scoperto la nostra cittadina dopo aver visitato l’aiuola presente ad Albenga a questa manifestazione l’anno passato”.


Patrizia Nattero, delegata al verde pubblico presso il comune di Alassio, ha invece voluto dedicare il suo intervento ad una leggenda che coinvolge il suo comune :”Voglio ricordare la leggenda di Adelasia che s’innamorò di Aleramo e soggiornarono presso il Comune di Alassio collegandomi al tema della mostra di quest’anno che è appunto “Miti e leggende del territorio” e anch’io mi sento in dovere di ringraziare Albenga per la magnifica opprtunità”.


Non da meno è stato il sindaco Cangiano, che ha ringraziato tutte le associazioni ed i conuni limitrofi coinvolti e ha annunciato che il 9 e 10 aprile sarà presente ad Albenga il ragazzo che è diventato famoso inventando il termine “petaloso”.

Federico La Rosa, in rappresentanza dell’amministrazione provinciale ha ribadito come “l’agricoltura ed il turismo siano molto importanti per la provincia di Savona e come questa sia un’ottima vetrina per i prodotti del territorio”.


“Questa per me è la prima inaugurazione ad Albenga, una città che mi ha dato molto in termini elettorali nelle elezioni regionali dello scorso anno”, ha aperto il suo intervento l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai, “e devo ringraziare il sindaco Niero che conosce bene il dissesto idrogeologico, problema putroppo sempre presente. Sono in arrivo fondi comunitari per l’agricoltura e presto ci saranno i nuovi bandi anche per il reucpero di terre abbandonate che ausano troppo problemi. Con l’assessore regionale al turismo sto inoltre creando un percorso affinchè venga valorizzata la nostre bellissima regione, anche se quest’anno l’agricoltura è stata molto penalizzata perché vi sono state molte fioriture precoci. In Liguria sono stati concessi circa 500 passaporti verdi e questa è stata un’ottima cosa soprattutto per le aromatiche, che quest’anno sono state penalizzate anche dal problema della Xilella”.


Lucia Mulè, presidente Floras, ha invece evidenziato come “uno dei problemi di cui si discute molto in questi giorno, ovvero quello dell’olio tunisino che potrebbe invadere le nostre tavole, potrebbe portare ad una concorrenza sleale senza però conoscere il prodotto che mangeremo quotidianamente e che il tema di quest’anno della manifestazione sia anche un omaggio ai nostri antenati e alle persone che ci hanno preceduto”.


“Questa manifestazione è ormai giunta alla 16 edizione e ciò significa che quest’evento raccoglie sempre più consensi”, ha detto il consigliere regionale di Forza Italia Angelo Vaccarezza, “e oggi qui sono presenti, in rappresentanza dell’amministrazione regionale ben 3 esponenti, Stefano Mai, Luigi De Vincenzi e me. Siamo stati tutto sindaci delle nostre città[1] e conosciamo bene le fatiche dei sindaci e alcune leggi sono purtoppo folli, come quella sull’importazione dell’olio e quella che non permette ai Comuni di spendere denaro che già posseggono per l’assurda legge del patto di stabilità”.


Luigi De Vincenzi, consigliere regionale di minoranza, ha ribadito i suoi ringraziamenti ad Albenga e come questa manifestazione sia un’ottima possibilità per tutta la Riviera di Ponente.


“Devo ringraziare il consigliere Passino per questa manifestazione e faccio mie le parole del Papa, che afferma che non si può uccidere nel nome di un Dio”, ha detto il deputato Pd Franco Vazio, “ma il nostro paese è sicuro sotto tutti i punti di vista. Questa manifestazione è frutto del lavoro di molte persone, anche dei comuni vicini, e Albenga e tutti i comuni del comprensorio sono speciali anche per la generosità delle persone. Questa manifestazione è per me un simbolo di andare oltre le diversità, infatti ha superato indenne amministrazioni cittadine di diversi colori politici e credo molto che sia importante anche sotto il profilo culturale”, ha concluso l’onorevole Vazio.

SELENA BORGNA

 


 


 







[1] Stefano Mai è stato sindaco di Zuccarello, Luigi De Vincenzi di Pietra Ligure e Angelo Vacccarezza di Loano.

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information