Settimanale Anno XVI
Numero 702 del 29 marzo 2020
Tel. 346 8046218
nota-pellifroni Stampa E-mail
Scritto da Marco Giacinto Pellifroni   

Cfr. http://www.globalresearch.ca/thinking-the-unthinkable-a-debt-write-down-and-jubilee-year-clean-slate/10330 del prof. Michael Hudson del 24/09/2008, subito tradotto e pubblicato da Maurizio Blondet su www.effedieffe.com.

Come mai il Pater Noster dedica così ampio spazio alla remissione dei debiti, in un contesto religioso? Leggiamo Hudson: “Liberare gli oppressi non era affatto un discorso figurato: il debitore finiva schiavo del creditore, e lavorava per lui fino alla totale estinzione del debito. A volte, doveva pagare dando schiavi moglie e figli. Solo il Giubileo –l’anno di grazia del Signore- lo salvava.” Il Giubileo non deve essere un bis dell’Expo in versione “pia”, ma trasmettere un messaggio spirituale e insieme concreto ai popoli sofferenti per la moderna schiavitù del debito infinito, creato dagli interessi composti. “Con gli interessi composti il debito cresce esponenzialmente, mentre l’economia cresce aritmeticamente. Il prestito a interesse finisce, se non viene bloccato, per risucchiare l’intera economia.” 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information