TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 646 del 13 gennaio 2018
Tel. 346 8046218
LA RASSEGNA STAMPA DELLA SETTIMANA 
La ricetta della settimana Stampa E-mail
Scritto da SALVATORE GANCI   

 Orechiette con le cime di rape.

Nonostante cinque mesi di permanenza a Lecce (36° corso A.C.S.) con tante “libere uscite” serali che spesso diventavano gastronomiche, nonostante la mensa della “caserma Pico” (l’hotel Pico come la chiamavamo noi) non fosse per nulla male. In queste “libere uscite gastronomiche” ho provato di tutto, tranne le “orecchiette con le cime di rape”. Ho dovuto attendere un congresso della Società Italiana di Fisica (proprio a Lecce) per avere finalmente l’occasione di provarle. 

Un mazzo di cime di rapa ben pulite e dal quale avremo eliminato i gambi duri; uno o due spicchi d’aglio (io sono per due), un peperoncino piccante, un paio di pomodori secchi sott’olio tagliati a pezzetti minuti. Mezzo pacco di orecchiette (preferibilmente quelle artigianali “fresche”) pari a 250 grammi per due persone.

Ricavare dal mazzo di cime di rapa la parte morbida dei gambi, foglie e fiocchetti. Lessate le cime di rape in acqua già bollente e salata fino a cottura (di solito 20 minuti) scolatele accuratamente senza togliere la pentola dal fuoco. L’acqua di cottura servirà a cuocere le orecchiette. Lasciatele raffreddare su un tagliere.  Nel frattempo in una padella spessa di alluminio o antiaderente schiacciate bene i due spicchi d’aglio sgusciati, aggiungete il peperoncino a pezzettini, aggiungete mezzo bicchiere d’olio extra vergine. A questo punto si fa soffriggere a fuoco dolce. La ricetta “canonica” vorrebbe due acciughe salate diliscate e spezzettate che si dovrebbero sciogliere nell’olio, io preferisco non contribuire a spopolare i mari del poco pesce rimasto e che ha seri problemi evoluzionistici alle nuove condizioni ambientali.  In luogo delle acciughe metto due pomodori secchi tagliati a pezzetti minuti. Nel frattempo avremo tritato grossolanamente le verdure cotte che andranno nella padella a soffriggere rimescolate con pazienza almeno un quarto d’ora. Coordinatevi con la cottura delle orecchiette nell’acqua di cottura delle verdure, ovviamente. Scolare le orecchiette e aggiungerle in padella rimescolando il tutto accuratamente. Dopo cinque minuti di rimescolamento potete servirle caldissime.

  
 

P.S. Tutte le fotografie si riferiscono sempre e senza eccezioni al piatto realmente preparato dal sottoscritto e consumato da tre persone

 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Ultime da UOMINILIBERI

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





Banner
Banner

dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa



 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information