TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 681 del 20 ottobre  2019
Tel. 346 8046218
IL VOLTO DELLA MEMORIA (Seconda parte) Stampa E-mail
Scritto da Aldo Pastore   
IL VOLTO DELLA MEMORIA
(Seconda parte)

 Nel SERVIZIO GIORNALISTICO ODIERNO parleremo di COMPOST. Ma che cos’è ...il COMPOST?

In termini molto semplici, possiamo dire che IL COMPOST È UN FERTILIZZANTE DEI TERRENI AGRICOLI, CHE SI PUÒ RICAVARE DALLA FRAZIONE UMIDA - ORGANICA (UMIDO PIÙ VERDE) DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI.

Diceva, molto opportunamente ALESSANDRO FORTE (direttore tecnico di ACAM S.P.A.) che:

“IL COMPOST NON E’ UN  RIFIUTO. DIETRO C’È UNA VITA.
SE VOGLIAMO LASCIARE, AI NOSTRI FIGLI, UN MONDO CHE SIA COME QUELLO CHE HANNO VISSUTO I NOSTRI NONNI, ALLORA DOBBIAMO STUDIARE UN MODO PER FARE QUELLO CHE FACEVANO GLI ANZIANI, SENZA SOSTITUIRE LA NATURA CON LA CHIMICA. È STATO L’ERRORE DEI  NOSTRI PADRI E NOI, ADESSO, LO SCONTIAMO.”

Ma, come si può raggiungere UNA CORRETTA PRODUZIONE DEL COMPOST?

Citiamo, al riguardo, la parte iniziale di un Articolo Giornalistico, a firma di GIANNI STORNELLO, pubblicato sul quotidiano “La Stampa” in data 9 marzo 2008:

“UNA DELLE MIGLIORI SOLUZIONI PER SMALTIRE RIFIUTI URBANI E’ QUELLO DI RESTITUIRLI AL SUOLO, DAL QUALE MOLTI PROVENGONO.

 SECONDO I DATI, DIFFUSI DALLA COLDIRETTI, IN ITALIA SI PRODUCONO 32,5 MILIONI DI TONNELLATE DI RIFIUTI URBANI, IL CHE SIGNIFICA UNA MEDIA DI 550 CHILI PER OGNI ABITANTE.

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA FRAZIONE UMIDA-ORGANICA (UMIDO + PIÙ VERDE) È STATA SINORA DI 2,7 MILIONI DI TONNELLATE (+11,4%).

IN PRATICA, OGNI ITALIANO PRODUCE QUASI 300 GRAMMI AL GIORNO DI RIFIUTI ORGANICI, CHE POTREBBERO ESSERE TRASFORMATI IN FERTILIZZANTI.

LA TRASFORMAZIONE DELL’UMIDO ORGANICO DOVREBBE AVVENIRE ATTRAVERSO IMPIANTI DI COMPOSTAGGIO, IMPIANTI DAI QUALI SONO GIÀ USCITI, SINO AD OGGI, CIRCA, 1,4 MILIONI  DI TONNELLATE DI COMPOST DI QUALITÀ, DA DISTRIBUIRE AI TERRENI.

TUTTAVIA,  LA QUANTITÀ POTREBBE TRIPLICARE, CON UNA MAGGIORE ATTENZIONE VERSO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA CHE, SEPPUR IN AUMENTO, SI È FERMATA AL 25,6%.”

Ma l’articolo di GIANNI STORNELLO fotografa la situazione della produzione di COMPOST all’anno 2008; da allora, la situazione è ulteriormente progredita, sia sotto l’aspetto quantitativo che qualitativo.

Per saperne di più e per avere informazioni corrette sulla materia e sulle normative ad essa connesse, suggeriamo, ai nostri amici lettori alcuni indirizzi utili:

 www. Apat.gov.it  (AGENZIA NAZIONALE PER LA PROTEZIONE DELL’AMBIENTE)

 E PER I SERVIZI TECNICI

 - http://www.eea.europa.eu  (AGENZIA EUROPEA DELL’AMBIENTE)

-   http://www.compost.it (CONSORZIO ITALIANO COMPOSTATORI)

-  http://www. ecosportello. org (SPORTELLO DI LEGAMBIENTE)

Oppure di consultare seguenti trattati:

- GUIDO VIALE: GOVERNARE I RIFIUTI (EDITRICE BOLLATI BORINGHIERI)

- GUIDA AL COMPOSTAGGIO E ALLA CONCIMAZIONE ORGANICA (EDIZIONE GIUNTI DEMETRA)

MARINA CORREGGIA: IO LO SO FARE (EDIZIONE ALTRA ECONOMIA)

Aggiungiamo infine che il COMPOST DI QUALITÀ sarebbe di notevole interesse per le COLTIVAZIONI DELLA REGIONE LIGURIA, fondate principalmente sulla VIVAISTICA, sulla FLORICOLTURA e sulla PRODUZIONE VEGETALE COMPLESSIVA.

Ma, giunti a questo punto, sono tornatI istintivamente alla nostra memoria gli articoli che, su questi argomenti, scriveva, circa vent’anni or sono, ALDO PASTORE.

Riportiamo integralmente questo suo articolo, lasciando il commento al giudizio dei nostri affezionati lettori.





Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information