Settimanale Anno XVI
Numero 702 del 29 marzo 2020
Tel. 346 8046218
il nostro turismo di 4 mesi all’ anno Stampa E-mail
Scritto da GUIDO LUCCINI   

IL NOSTRO TURISMO di  4 MESI all’ ANNO.

Per 60 anni abbiamo costruito stabilimenti balneari che permettevano ai loro gestori, lavorando 4 mesi l’anno, di restare in panciolle per gli altri 8 ....!! 

Lo stesso procedimento è stato attuato per gli alberghi e le pensioni site al mare o in montagna, mentre cuochi, camerieri e bagnini si dovevano trovare faticosamente, altre occupazioni di ripiego per 8 mesi l’anno!!

Per 60 anni abbiamo così costruito alberghi che, non potevano essere finalizzati all’investimento del privato, in quanto essendo  improduttivi per oltre il 50% dell’anno non potevano produrre nessun reddito reale.  Unico Paese al mondo!      Per cui queste strutture, basilari per il turismo, anche se venivano finanziate al 50% dallo Stato, rimanevano al di fuori delle strutture internazionali gestite dai  Tour-operators, producendo solamente  LAVORO per 3 o 6 mesi l’anno, per cui anche l’Alitalia s’è ritrovata a dover servire questi polmoni turistici  improduttivi per 6 o 9 mesi l’ anno, senza che MAI, qualcuno  spiegasse loro i veri  motivi del disastro economico a cui stavano andando incontro!

I Tour-Operators internazionali infatti si sono sempre occupati esclusivamente di strutture produttive che esercitando in alta, media, e bassa stagione, riescono a ricoprire per tutto l’arco dell’anno  lavorativo, l’efficienza di un servizio Turistico continuato, da cui  l’ITALIA è rimasta così, SEMPRE  completamente esclusa!!


Aparthotel in Spagna

I nostri progettisti e gli operatori economici, potendo solo costruire strutture simili a quelle anteriori al 1940 si sono quindi  baloccati producendo  camere d’albergo di circa 20,00 mq. (non frazionabili, non residenziabili, e quindi non vendibili a privati)  servite alla meglio da modeste  infrastrutture, che tanto dovevano funzionare per pochi mesi all’anno.

Mentre il resto del Mondo si attrezzava invece con  strutture totalmente produttive, compravendibili notarilmente e residenziabili di circa 20,00 mq.  semplicemente denominandole  Aparthotel – Residenziali per due persone,  della dimensione di:

 18 mq.  + muri perimetrali + terrazzo x un totale di circa mq. 29,00;  

noi, con un non senso e per 60 anni, abbiamo  dovuto e continuiamo tutt’ora (con precise e vincolanti norme Urbanistiche) a costruire e alienare prodotti sempre  inquisiti dalle varie Magistrature, in quanto assolutamente improduttivi come il resto delle nostre “Seconde Case”, vedi: Residence, Aparthotel, o R.T.A. di:

 38 mq. + muri perimetrali + terrazzo x un totale di circa mq. 55,00 ;

mentre l’improduttività di queste strutture, che nasce dalla loro esagerata dimensione e si riscontra in queste assurde “pseudo residenze alberghiere”  conviventi sempre in autonomi blocchi edilizi senza nessun servizio turistico,  ha riassunto disperatamente il peggior aspetto delle nostre patetiche  “Seconde Case”!!

Nel resto del mondo turistico queste strutture di circa  mq. 55,00 rappresentano il  5 % delle loro residenze alberghiere,…e vengono chiamate “suite”…. da noi sono il 100 %.!!..... Non le chiamiamo “suite”….. anche perché…… (come dice Razzi) non possiamo assolutamente  costruirne di dimensioni minori.!!

I Tour-Operators della Thomson Holiday, ci hanno richiesto un  vero aeroporto quale condizione essenziale per esercitare il  turismo in Liguria. Abbiamo provveduto, per ora logicamente, (come avviene sempre in Italia), senza esito, vedi “trucioli savonesi” e Google : nuovo aeroporto di Albenga”; hanno preso altresì in esame i nostri progetti presentati ufficialmente in 7 comuni liguri vedi: un futuro ai nostri giovanidimostrandosi (la Thomson Holidays) certa di dare così lavoro indeterminato a 1400 addetti;  ed abbiamo inoltre suggerito ai nostri governanti  Regionali e Ministeriali: la riforma del turismo di Guido Lucciniquale semplice anello di congiunzione turistico – internazionale con gli unici veri operatori del sistema Turistico: LE CATENE ALBERGHIERE  INTERNAZIONALI !!  

QUESTO e SOLO QUESTO è quanto DOBBIAMO fare,  per dare veramente occupazione e  “LAVORO”!!

Guido Luccini

Savona 22/giugno/2014

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information