TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 672 del 14  luglio  2019
Tel. 346 8046218
CAIRO MONTENOTTE - Palazzo Scarampi Stampa E-mail
Scritto da UOMINILIBERI   
CAIRO MONTENOTTE
Palazzo Scarampi (Fumagalli/Fierens)...anche no!!!!
 Dopo le esternazioni del Sindaco di Cairo Montenotte Fulvio Briano sull'acquisto da parte dell'amministrazione comunale di Palazzo Scarampi cerchiamo di capire le dinamiche che spingono la giunta cairese ad essere così convinta della bontà dell'operazione definita “quasi a costo zero”.

Il 16/05/2008 il sindaco Briano affida l'incarico professionale come membro dello staff del sindaco al signor Galliano Enzo della società... DEDALO INGEGNERIA ...di Savona (12.000 euro per 6 mesi determina n.361 del 16/05/2008) e con determina n.723 del 22/09/2009 affida la redazione del progetto integrato che verrà chiamato CENTRALITA' sempre allo studio DEDALO* di cui sopra.(12.480 euro)

 

Due noticine sui soci di Dedalo ingegneria: Galliano Enzo, già ingegnere capo del comune di Savona, pensionato precoce, forse anche in vista di questa attività "privata". Olcese ing. Giuseppe, nato politicamente nel Pci di Varazze, coevo di Carlo Ruggeri e grande appaltatore di lavori pubblici e privati (progetto Bofill, Crescent, ecc.). Direttore dei lavori del Rilevato Ferroviario a Celle Ligure.

 

In data 30/12/2008 viene comunicato dal sindaco Briano la redazione del progetto preliminare del Museo della Fotografia nella chiesa sconsacrata di S. Sebastiano in piazza Savonarola, lavori completamente finanziati attraverso fondi FAS per 1 milione e 100 euro come comunicato in data 05/02/2010.

Bene!! I Cairesi dovrebbero essere soddisfatti del lavoro del nuovo e giovane sindaco Briano: ha ottenuto in comodato gratuito per 30 anni dalla curia di Acqui Terme “San Sebastiano” che si trova in pessime condizioni e lo ristruttura facendolo diventare un museo legato alla storica azienda “Ferrania”.

 Ma qualcosa non funziona ed a oggi i lavori per il museo non sono partiti, anzi...

Al progetto del museo della fotografia, pubblicizzato con euforia da tutta la giunta Briano, in data 22/09/2009 in virtù della disponibilità espressa dalle sorelle Fumagalli di VENDERE palazzo Scarampi (richiesta del 07/08/2009 e protocollata in data 12/08/2009 n.prot. 28823), si affianca la redazione del già citato “Progetto integrato CENTRALITA'” da parte della DEDALO ingegneria di Savona al fine di concorrere ad un bando della Regione per finanziamenti Fas.

Palazzo Scarampi
 Il 29/09/2009 la giunta approva i progetti preliminari-definitivi di cui uno riguardante Palazzo Scarampi ed in data 13/10/2009 (che celerità!!!) viene approvato il fatidico “Programma Integrato”.
E' nato “Centralità”!!!! 5.900.000 euro di lavori per la ristrutturazione di una parte del centro storico, ma soprattutto di Palazzo Scarampi (ancora in mano a privati) che dovrà diventare sede municipale...leggi da Savonaeconomica

 Il 05/02/2010 la giunta regionale approva la graduatoria per i fondi FAS ed il comune di Cairo arrivando quinto riesce ad avere un contributo per il progetto di 3.984.264 euro. Evviva!!!

Il 13/11/2012 con il verbale di giunta si stila il preliminare di acquisto di Palazzo Scarampi dalle sorelle Fumagalli...chi pensa ad una donazione o una cifra simbolica ci rimane male...costo 764.000 euro...

Peccato che il progetto deve essere co-finanziato da parte del comune di Cairo per 1 milione di euro...e nelle casse comunali non hanno un euro per passar Bormida...

Ma questi sono dettagli, basta mettere in vendita Palazzo Pertini, attuale sede del municipio per 1 milione di euro ed il gioco è fatto!!!

Ci siamo dimenticati di far notare che il marito di una delle proprietarie di palazzo Scarampi è il signor Guillermo Fierens stimato musicista e in lista con Briano alle elezioni comunali del 2007, diventato consigliere comunale di maggioranza il 11/08/2011 con delega alla cultura. Fervente sostenitore della Lista Briano nelle elezioni 2012.

Sinceramente si fa fatica a non pensare male

 Ricapitolando: il progetto “Centralità” pagato con soldi pubblici, aveva come fulcro la ristrutturazione di Palazzo Scarampi, proprietà di privati, che non vedevano l'ora di venderlo.
In principio Palazzo Scarampi doveva diventare sede del municipio, mentre ora per voce del sindaco, ospiterà il museo della fotografia e la biblioteca diventando il polo della cultura cairese.
IL Sindaco Fulvio Briano

 Allora la chiesa sconsacrata di San Sebastiano che fine farà?

Ad oggi (ci mancano notizie certe) non verrà ristrutturata, peccato  che essendo ceduta in comodato gratuito dalla curia al comune, per i prossimi 30 anni la manutenzione dello stesso sarà sul groppone e soprattutto nelle tasche dei cairesi.

Il costo “quasi zero” dell'operazione come dice il sindaco Briano, comporta la vendita (anche se lui la chiama permuta) del municipio attuale, l'acquisto  e la difficoltosa ristrutturazione di un palazzo fatiscente di proprietà di privati, la trasformazione dell'attuale palazzo di città a sede del comune e la manutenzione della chiesa sconsacrata di San Sebastiano.

Bene. Se il sindaco e l'intera giunta sperano che con  la cifra co-finanziata dai fondi Fas riescano anche a recuperare corso Verdese, Piazza Savonarola, Via Colla e la vecchia Stazione Ferroviaria come affermato in principio dal “Progetto Centralità”, allora possono recarsi in Bormida e provare a moltiplicare i pesci...il pane come al solito (con qualche punto in più di IMU o di TARES) lo porteranno i cairesi.

Cairo Montenotte  27 - 01- 2013

Uno stralcio del progetto originario

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information