di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XVI
Numero 685 del 17 novembre  2019
Tel. 346 8046218
"CAPO NOLI"..... UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA. Stampa E-mail
Scritto da Guido Luccini   

 "CAPO NOLI"..... UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA.

E andata bene ancora una volta!!
La frana di pochi giorni or sono non ha seppellito nessuno e, il costone di Capo Noli è stato riaperto gioiosamente al traffico........
I nostri amministratori possono tirare ancora per una volta il solito sospiro di sollievo, .....non è morto nessuno!!
Ma se morisse qualcuno ?.....

 

Può un ridicolo cartello che dice "FRANA IN ATTO" giustificare la morte di qualcuno che si prende la "frana in atto" sulla testa, nello stesso momento che si accende il rosso nell'ormai inutile e puerile avvisatore??....

Sulla "STAMPA" di qualche anno fa, ho pubblicato un breve articolo suggeritomi da un mio vecchio carpentiere....LEGGI

Oggi è più che mai attuale e vi spiegherò perche!!

Abbiamo sempre meno quattrini, tutte le visioni di costose gallerie baipassanti, o tunnel impensabili, sono state finalmente abbandonate ma, ..... nessuno dei nostri politici è mai stato sfiorato dall'idea di esaminare quanto è accaduto a Capo Vado ed alla Punta dell'Olmo fra Celle e Varazze.

Le coste della Liguria sono alte e frastagliate, per avere il piano o baipassare costoni a picco sul mare è necessario rubare terra al mare, a Punta dell'Olmo quando non si conoscevano impedimenti ecologisti ai materiali di discarica,  si costruì un enorme muraglione a mare e l'Aurelia riebbe un degno percorso sullo stesso sedime marino!

A Capo Vado si è reso necessario il piano, per il porto ed i suoi container.

Poche erano le zone marine con una poseidonia così ricca e fiorente, ma il piano voleva dire "LAVORO" e giustamente  gli ecologisti zittirono.

Con le famose "Zampe di Gallina" in cemento, una discarica dei più disparati materiali, e con il sempre silenzioso consenso degli ecologisti abbiamo ottenuto una enorme superficie pianeggiante di produzione e di lavoro!

Ora, qulcuno è in grado di dichiarare che non esiste pericolo mortale per chi percorre oggi  l'Aurelia nell'ambito di Capo Noli??

Non credo, ...... e qualcuno è in grado di opporsi a risolvere una tale situazione nello stesso modo che si è usato per la Punta dell'Olmo e Capo Vado?

Io spero che non ci scappi il morto, .... perchè fare, dopo una disgrazia annunciata da chi ci ripropone .... quell'inutile cartello luminoso, quanto da me suggerito, rappresenterebbe un'altra delle nostre più dure sconfitte!!

Credetemi aprire due discariche di materiali consistenti sostenuti dalle "zampe di gallina", una a Noli ed una a Varigotti, oltre ad essere la fotocopia della soluzione adottata a Capo Vado, è l'unica soluzione ottimale e poco dispendiosa per baipassare a mare Capo Noli ..... prima che qualcuno dei nostri figli ci lasci la pelle !!!......

Guido Luccini

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Savona 30/09/20012

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information