di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 684 del 10 novembre  2019
Tel. 346 8046218
Loano Stampa E-mail
Scritto da Lorenzo Gotti   

 Loano, caos nei verbali del consiglio comunale

“Applicate già norme non entrate in vigore”
E persino cognomi sbagliati di consiglieri

 

Loano - Oggetto: approvazione verbali seduta consigliare del 30/09/2011 

Il Gruppo Consigliare "E' tempo" , richiamando l'articolo n.61, comma 2, del Regolamento per il Consiglio Comunale, contesta l'applicazione per la verbalizzazione delle nuove norme contenute nel suddetto Regolamento modificato in data 30/09/2011.

Si evidenzia come il verbale n. 30, del registro delle deliberazioni sia stato pubblicato in data 18/10/2011;  

 -il verbale n. 31  in data  04/11/2011;

 -il verbale n. 32  in data  16/11/2011;

 -il verbale n. 34  in data  18/10/2011;

 -il verbale n. 35  in data  05/10/2011;

 -il verbale n. 37  in data  16/11/2011;

 -il verbale n.38   in data  16/11/2011 

e come il verbale n. 33, inerente le modifiche del Regolamento per il Consiglio Comunale sia stato pubblicato in data 16/11/2011 e entrato

in vigore  in data 17/11/2011 secondo quanto enuncia e prevede l'articolo n. 87, quindi in epoca temporalmente successiva alla pubblicazione dei verbali su citati. 

Si richiede pertanto di non approvare i verbali n.30,31,32,34,35,37 e 38 in quanto redatti secondo norme non ancora entrate in vigore. 

Pare al Gruppo Consigliare sussistere una prematura applicazione del Regolamento nella nuova stesura. 

Nel caso si ritenesse da parte della S.V. di non dover accogliere la nostra motivata contestazione si richiede di correggere l'errore contenuto nel verbale n. 30 in merito all'interpellanza D in quanto cita il consigliere Gotti invece del consigliere Franco. 

Infine si richiede che nelle verbalizzazioni delle interpellanze e interrogazioni non venga usato il termine "opposizione" per indicare gli interpellanti/interroganti in quanto nel testo del Regolamento non è previsto tale vocabolo e poiché a presentare interpellanza e interrogazioni possono essere anche Consiglieri della maggioranza. 

Pare proprio che questo possa essere considerato un lapsus freudiano che identifica coloro che presentano interpellanze e interrogazioni necessariamente come "oppositori",  invece trattasi semplicemente di rappresentanti dei Cittadini.

 

Consigliere Lorenzo Gotti                  Loano, 4 dicembre 2011

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information