di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XVI
Numero 685 del 17 novembre  2019
Tel. 346 8046218
Ventimiglia Stampa E-mail
Scritto da Gilberto costanza   
Notizia flash: alla Cooperativa Vitruvio di Arma tre mini ‘appalti’ di pulizia
Ventimiglia, il tribunale condanna il Comune per 50 mila euro
La causa promossa dalla Lega Nazionale per la difesa del cane
 

Imperia – Dal 1 gennaio 2011 l'Albo Pretorio cartaceo dei Comuni, ove erano pubblicati tutti gli atti, è stato eliminato con l'obbligo di istituire detto Albo sui loro siti istituzionali dal 1 gennaio 2011., con valenza di pubblicità legale.

Abbiamo constatato che non è facile trovare gli atti che possono maggiormente interessare i cittadini, sia per la diversa impostazione di accesso e ricerca nei siti che varia da comune a comune, sia per la confusa (o inesistente) numerazione riportata negli elenchi. Non solo, non vi è omogeneità e progressività in ordine alla data di inizio pubblicazione e conseguente scadenza.

Una carenza grave che non agevola coloro che desiderano, anche per interessi diretti, di prendere visione degli atti.

La prima impressione che abbiamo tratto è che allo stato attuale le garanzie dei cittadini vengono meno. Ma speriamo destinate a migliorare.

Ci riserviamo di ritornare sull'argomento a breve, dopo un'attenta verifica fatta sui siti dei Comuni della Provincia di Imperia.

Come è nostra abitudine prendiamo visione dell'elenco degli atti pubblicati dai comuni e ci soffermiamo su quelli che riteniamo sia necessario una più attenta analisi e approfondimento per: l'incidenza e importanza (nell'ottica degli interessi dei cittadini), presunte anomalie e curiosità.

Prosegue l'esame di alcuni atti deliberati e pubblicati nell'Albo Pretorio Online dei Comuni della provincia, a cui seguono nostre riflessioni e domande.

 

Notizieflash dal Comune di Ventimiglia

 

Prendiamo in esame i seguenti atti pubblicati all'Albo Pretorio online del Comune:

Palazzo comunale di Ventimiglia

 - Deliberazione della Giunta Comunale n. 29 del 3 marzo 2011, oggetto: Autorizzazione ad opposizione al decreto ingiuntivo n. 18/2011 emesso dal Tribunale di Sanremo sezione distaccata di Ventimiglia a favore della Lega Nazionale per la difesa del cane.

 Presenti alla riunione: il sindaco Scullino Gaetano Antonio; gli assessori: Guglielmi Guglielmo, Maccario Fabrizio, Nazzari Roberto, Spinelli Salvatore, Spinosi Andrea.

Assiste il segretario Dott. Achille Maccapani che redige il verbale.

Nelle premesse è indicato che “ il Tribunale di Sanremo, sezione distaccata di Ventimiglia, in data 14.01.2010 ha emesso a favore della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sezione di Ventimiglia e zona Intemelia, decreto ingiuntivo n. 7/2010, notificato al Comune di Ventimiglia in data 27.01.2010, con il quale è stato ingiunto al Comune il pagamento della somma di euro 35.800,66, oltre interessi e spese, per la gestione del canile comprensoriale sito in Ventimiglia, di cui alla convenzione approvata dal Consiglio Comunale con la deliberazione n. 43/2006.”

La Giunta Comunale, con deliberazione n. 13 del 03.02.2010, “avendo considerato che le somme ingiunte eccedevano l'ammontare del contributo fisso stabilito in convenzione e non erano state oggetto di preventivo accordo tra le parti né di approvazione da parte dell'Ente, ha autorizzato l'avvio del procedimento di opposizione al predetto decreto ingiuntivo e ha incaricato il Direttore Generale dell'adozione degli atti conseguenti; il Direttore Generale, con determinazione n. 17 del 19.02.2010, dopo aver esaminato i preventivi di spesa richiesti a professionisti di fiducia (quali?), ha affidato all'Avv. Tiziana Panetta del Foro di Sanremo l'incarico di rappresentare e difendere l'Ente..., assumendo il relativo impegno di spesa (quanto?).

E' seguita la notifica dell'ulteriore decreto ingiuntivo n. 18/2011 “emesso dal Tribunale di Sanremo, sezione distaccata di Ventimiglia, in data 8.02.2011, a favore della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sezione di Ventimiglia e zona Intemelia, per la somma complessiva di euro 13.122,34 oltre rivalutazione monetaria ed interessi legali, nonché le spese del procedimento liquidate complessivamente in euro 877,75 oltre IVA e Cpa, notificato all'Ente in data 21.02.2011.” a cui è seguito, vista la disponibilità, il conferimento dell'incarico all'Avv. Tiziana Panetta di rappresentare e difendere il Comune anche per il presente procedimento.

Nella delibera viene altresì citata “la deliberazione della Giunta Comunale n.221 del 28.12.2009 con la quale è stato approvato il nuovo organigramma del Comune, nel quale l'ufficio legale è collocato nell'Area Direzione Generale e Operativa;” e “ i decreti Sindacali n. 1 del 28.06.2007 che nomina Direttore Generale il Dott. Marco Prestileo, e n. 23 del 30.12.2009 che conferma al Direttore Generale l'incarico di Dirigente dell'Area Direzione Generale e Operativa.”

Con voti unanimi, resi ed espressi per alzata di mano, è stato deliberato quanto in oggetto e meglio illustrato nelle premesse.

=====

Di fatto, al Comune di Ventimiglia sono stati notificati due decreti ingiuntivi: il primo, n. 7/2010 per un importo di euro 35.800,66, oltre interessi e spese, per la gestione del canile comprensoriale sito in Ventimiglia, e il secondo, n.18/2011 per un importo di euro 13.122,34 oltre rivalutazione monetaria ed interessi legali, nonché le spese del procedimento liquidate complessivamente in euro 877,75 oltre IVA e Cpa.

Una somma complessiva di euro 49.800,75 oltre rivalutazione monetaria interessi e spese.

Il tutto da pagare alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sezione di Ventimiglia e zona Intemelia a seguito delle due sentenze emesse dal Tribunale di Sanremo.

Era stato fatto un tentativo di conciliazione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, secondo i principi del “buon padre di famiglia”?

Se sì, perché non menzionato nella deliberazione?

Possibile che i responsabili della Lega Nazionale per la Difesa del Cane abbiano presentato importi eccedenti l'ammontare del contributo fisso stabilito in convenzione senza che fossero oggetto di preventivo accordo tra le parti né di approvazione da parte dell'Ente?

Com'è stato possibile che il Tribunale di Sanremo ha condannato il Comune di Ventimiglia a pagare gli importi presentati dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane e, conseguentemente, emesso due decreti ingiuntivi di pagamento? Hanno sbagliato i Giudici? E' tuttora in corso la convenzione in essere con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane?

Gli oltre 50.000 euro dovranno pagarli i cittadini ventimigliesi? Se confermato, per eventuali presunte negligenze degli Amministratori e Dirigenti, quali saranno le eventuali conseguenze?

La conclusione potrebbe essere: pagate e continuate a pagare sudditi cittadini?

E' da escludere che alle elezioni amministrative, nel chiuso della cabina elettorale, la maggioranza dei cittadini non dia il voto a coloro che, per presunte negligenze amministrative, hanno causato un presunto danno erariale alla collettività? Seguiranno risposte dovute ai cittadini?    

@@@

 

 - Con Determinazioni Dirigenziali dell'Ufficio Igiene Ambientale: n. 11, n.12, n.13 del 21.02.2011, a firma del Segretario Generale e Dirigente dell'Ufficio Igiene Ambientale Dott. Achille Maccapani, il Comune di Ventimiglia ha affidato alla Cooperativa Sociale “Vitruvio”, con sede in Arma di Taggia – Via Stazione 52, previo preventivi, i seguenti servizi di pulizia: del rio dal pontino di Via Julia Augusta fino alla Via Aurelia, del Rio Molinari – Frazione Trucco e piazzole della strada statale Latte – Ponte S. Ludovico.

Per la pulizia del rio dal pontino di Via Julia Augusta fino alla Via Aurelia – strada statale Ventimiglia – Latte è prescritto: “di eseguire in modo specifico ad un taglio della vegetazione esistente per tutto il tratto di strada e trasporto della stessa a discarica autorizzata ed eliminazione di tutta la terra esistente con conseguente smaltimento della stessa.”

Spesa complessiva impegnata 1.560 euro.

Per la pulizia del Rio Molinari – Frazione Trucco è prescritto: “al fine di evitare inconvenienti derivanti dal mancato deflusso delle acque piovane, di eseguire in modo specifico un taglio della vegetazione esistente lato monte per circa 50 m. e smaltimento della stessa; pulizia ed eliminazione detriti della parte del rio che passa la statale 20; taglio erba, rovi, canne ed arbusti parte finale del rio per circa m. 100 ed abbruciamento del materiale in loco.”

Spesa complessiva impegnata 2.880 euro.

Per la pulizia delle piazzole strada statale Latte – Ponte S. Ludovico, con la premessa e prescrizione che “ogni anno durante il periodo estivo a causa dell'aumentata frequenza dei turisti, si rende necessaria la pulizia piazzole e bordi stradali lato mare da Ponte S. Ludovico all'entrata della galleria “Mortola” da rifiuti di ogni genere; pulizia litorale (spiaggia) dalla frontiera ad ingresso Balzi Rossi (sbarra) da rifiuti di ogni genere; taglio erba ed arbusti nel sentiero da entrata Baia Beniamin sino a sottopasso ferrovia e trasporto del materiale di risulta a discarica autorizzata.”

Le motivazioni dell'affidamento incarico alla Cooperativa Sociale “Vitruvio” sono: “di carattere economico in quanto il prezzo praticato appare (?) congruo e per motivazioni inerenti al personale impiegato che è già a conoscenza dei luoghi e delle modalità di esecuzione del servizio il dovrebbe (?) costituire garanzia di miglior risultato e maggiore accuratezza.”

Spesa complessiva impegnata 5.136 euro.    

Il totale complessivo delle tre determinazioni ammonta a 9.576 euro.

=====

La Cooperativa sociale “Vitruvio” risulta iscritta all'Albo delle cooperative sociali della Regione Liguria con decreto n. 721 del 4 aprile 2007, al n. 392 sezione B, con la denominazione “Vitruvio Società Cooperativa Sociale”.

Curioso è che nella determinazione n. 12 del 21.02.2011 è scritto: “ogni anno durante il periodo estivo a causa dell'aumentata frequenza dei turisti, si rende necessaria la pulizia piazzole e bordi stradali lato mare da Ponte S. Ludovico all'entrata della galleria “Mortola” da rifiuti di ogni genere;” in quanto sono trascorsi quasi 6 mesi dalla fine del periodo estivo. Da allora non sono state fatte pulizie nelle luoghi indicati? Se sì, quando? Se no, sembra superfluo qualsiasi riflessione. E' comunque scontato che le pulizie di strade, piazzole, ecc. vanno effettuate nel periodo durante e immediatamente seguenti ai grandi afflussi turistici. Certamente non dopo mesi.

La Società Cooperativa Sociale “Vitruvio” ha sempre gli stessi soci lavoratori che “sono a conoscenza dei luoghi e delle modalità di esecuzione del servizio che dovrebbe costituire garanzia di miglior risultato e maggiore accuratezza”? E' proprio necessario la conoscenza dei luoghi e le modalità di esecuzione del servizio di pulizia? Chi si propone a fare detti servizi non sono comunque preparati a svolgerli al meglio?  

Per dovere d'informazione sono auspicabili e gradite risposte alle domande che, se perverranno, saranno pubblicate su Trucioli Savonesi.

Gilberto Costanza

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

27/03/2011 – Trucioli Savonesi n. 286  

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information