Settimanale Anno XVI
Numero 725 del 18 ottobre 2020
Tel. 346 8046218

Il Teatro Chiabrera riparte con La Traviata Stampa E-mail
Scritto da SELENA BORGNA   

Il Teatro Chiabrera riparte con La Traviata

 Si è tenuta, alla presenza del soprano Renata Scotto, del direttore del teatro Chiabrera, del sindaco Ilaria Caprioglio e di alcuni rappresentanti della compagnia che realizzerà l’opera, la presentazione de La Traviata che si terrà venerdì 16 ottobre alle 20 e domenica 18 ottobre alle 18 presso il Teatro Chiabrera di Savona.


 “Siamo chiusi da febbraio e grazie all’amministrazione cerchiamo di riaprire”, dichiara il direttore del teatro, “e La Traviata è un’opera importante per ripartire. Il 16 e 18 ottobre sarà rappresentata qui mentre il 24 sarà a Rieti; i teatri stanno riaprendo e studiamo come lavorare in sicurezza poichè questa Traviata è stata voluta fortemente da Renata Scotto che mette il suo sapere a disposizione dei giovani. Quest’opera sarà una sorta di passaggio del testimone tra Renata Scotto e Rosa Feola, molto famosa nel settore, che si è esibita il 3 ottobre davanti a Sergio Mattarella con la direzione di Riccardo Muti. Il ritorno a Savona di Rosa Feola era atteso da anni e proprio qui Renata Scotto ha debuttato a 18 anni con La Traviata”.

Stessa soddisfazione da parte del primo cittadino savonese :”Sono orgogliosa del fatto che Savona sia al centro del panorama nazionale dopo il lockdown e per me arte, cultura e sport devono essere al servizio dei giovani; mi emoziona molto vedere una grande persona come Renata Scotto al servizio dei ragazzi che devono appassionarsi a questo genere di arte. Il teatro è chiuso da febbraio ma ora riapre e sono state molte le risorse del Fondo Strategico Regionale destinate al Chiabrera; ringrazio gli uffici del comune che hanno lavorato per riaprire il teatro e spero che al più presto possa ripartire la stagione di prosa. Questo spettacolo è una sorta di passaggio del testimone tra Renata Scotto e Rosa Feola e siamo tutti orgogliosi di questa impresa; salvo modifiche delle norme sulla sicurezza la stagione del Chiabrera dovrebbe ripartire nel mese di gennaio”.

 


 

“Rosa Feola è richiesta da altri teatri ed il cast di quest’opera è molto importante”, riprende il direttore del Chiabrera, “ma voglio ricordare la presenza di Leonardo Sanchez Rosales, giovane tenore messicano che vive a Zurigo per la prima volta in Italia senza dimenticare il baritono Sergio Vitale, marito di Rosa Feola, nel ruolo di Giorgio Germont e Matteo Peirone che interpreta il dottor Grenvil. Per noi questa produzione è una sfida alla situazione che stiamo vivendo ma voglio anche ricordare il ciclo di otto conferenze realizzate da Emanuela Abbadessa dal titolo “Musica in pillole” che si terranno a Savona, Borgio Verezzi e Laigueglia aventi come tema il melodramma. Occorre guardare avanti ricordando che la cultura esiste ed il teatro è la vita pulsante della città poichè dà lavoro a molti savonesi; non bisogna dimenticarsi dell’indotto derivante dal teatro e anche se chiudere è più facile bisogna in qualche modo ripartire”.

 


 

“Rieti è una realtà ideale per il Reate Festival e vi è una sorta di continuità come divulgazione del teatro musicale”, afferma Cesare Scarton, direttore artistico del Reate Festival, “ma sono convinto che questa Traviata sia diversa nonostante solitamente sia un’opera di repertorio. La coproduzione con Renata Scotto e Opera Giocosa ha in sè importanti elementi artistici ed umani e da Renata Scotto ho imparato tutto. Viviamo momenti straordinari nelle prove e la Violetta di Renata fa ormai parte della storia; ringrazio la Fondazione Sordi che non ci ha mai fatto mancare il suo appoggio”.

 


 

“Sono felice di essere qua poichè Savona è la mia città e la mia voglia di cantare mi ha fatto conoscere chi mi ha aiutato a debuttare qui. Mi piace questo lavoro e voglio condividere con i cantanti l’arte della scena; Giovanni Di Stefano mi ha chiamata ed ho accettato subito anche perchè conosco Rosa Feola da anni, mi è piaciuta fin da subito e la sua è una voce straordinaria. Sono contenta di tutta la compagnia, ho scelto uno scenografo eccellente visto che amo lo spettacolo minimalista; Rosa è una vera diva e la mia diva è il capo sul palco per cui tutti lavorano per lei. Con lo scenografo abbiamo realizzato una sceneggiatura ed un teatro che dà ai cantanti la possibilità di cantare e per questo voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato”, conclude Renata Scotto.

Per informazioni e acquisto dei biglietti contattare l’Opera Giocosa via mail info@operagiocosa.it oppure utilizzando il numero di telefono della biglietteria: 019-801155/366-6726682

  SELENA BORGNA 

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 
Banner
Banner
Banner
Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli





Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information