Google Moma

Spazza-Google:
 Google Moma  

Spazza-Google:
 Google Moma  
 
In un precedente articolo avevo segnalato alcune pagine interne di Google, utilizzate per amministrare il noto motore di ricerca. Queste pagine web sono inaccessibili agli utenti Internet, poiché appartengono ad una rete locale condivisa solamente con i dipendenti di Google. Il complesso più ampio della rete locale è http://corp.google.com/.

Tale indirizzo riconduce a Google Moma, la rete locale aziendale di Google, in cui vengono condivisi i documenti ufficiali e in cui vengono effettuate le prove per i servizi di Google futuri. L’acronimo Moma resta tuttora sconosciuto. Potrebbe voler significare “My Office, My Archive”, dato che sono parole che appaiono spesso nell’interfaccia aziendale.

    I dipendenti di Google possono collegarsi alla rete Moma attraverso i computer dell’ufficio, direttamente connessi alla rete locale, oppure in VPN attraverso un computer remoto. La prima pagina che vedono è http://login.corp.google.com/, attraverso cui possono collegarsi con le loro credenziali di accesso. La seguente immagine, scaricata da blogscoped.com, mostra lo screenshot dell’interfaccia di accesso, scattata attraverso il computer dell’ex-dipendente Google, Doug Edwards.

Una volta collegati, i dipendenti avranno accesso direttamente all’interfaccia principale http://corp.google.com/., di cui è mostrato il secondo screenshot, scaricato da zorgloob.com sempre scattato dal computer di Doug Edwards.

Come si può notare, vi sono le notizie interne a Google, più un’integrazione del motore di ricerca, internamente a Moma. Vi sono anche i collegamenti per accedere ai vari progetti in fase di sperimentazione.
Per esempio, quando Gmail era ancora in fase di progettazione, il suo dominio risiedeva all’indirizzo http://gmail.corp.google.com/. Una volta ultimata la progettazione, il servizio è stato spostato in area on-line, con attribuzione del dominio http://mail.google.com/.

La seguente lista, distribuita da Tony Ruscoe, ex-dipendente di Google, mostra tutti i domini interni di Google, aggiornati a Gennaio 2010. Attraverso la sua osservazione, è possibile anche scoprire quali progetti sono attualmente in corso presso Google e, osservando i nomi dei domini, sarà anche possibile intuire lo scopo dei progetti.

Alessio Ganci

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.